A Parma il centrosinistra punta su Vincenzo Bernazzoli

156

Con il 48,4% dei voti, pari a 4015 preferenze, il presidente della Provincia batte il candidato di rincorsa Nicola Dall’Olio che ottiene un lusinghiero 36,2%. “Le primarie ci sono state, ora puntiamo uniti alle comunali di maggio” è il commento a botta calda, con la solita calma, di Bernazzoli.

Vincenzo Bernazzoli ottiene il 48,48% con 4015 voti, Nicola Dall’Olio il 36,24% con 3004, Simone Rossi con 725 voti raggiunge l’8,75%, Giuseppe La Pietra ottiene il 4,32 percento con 358 voti, Gianpaolo Cantoni il 2,26 con 187 voti. Sotto le attese gli elettori delle primarie. Se ne stimavano 11 mila, hanno votato in 8330 in una domenica non di pioggia, non di neve, senza grandi altri appuntamenti.

Vincenzo Bernazzoli, da candidato designato osserva che “è proprio questo che adesso il Pd deve fare – dice – ricostruire il rapporto di fiducia e favorire la partecipazione della gente. Ora l’obiettivo è il 6 maggio, giorno delle elezioni comunali, le primarie ci sono state, adesso dobbiamo fare sintesi, mettere insieme la diverse sensibilità emerse da queste consultazioni e andare uniti avanti”. Quanto agli 8 mila votanti, secondo il vincitore “sono comunque un risultato buono: ricordiamoci che non tutti i partiti sono in grado di fare le primarie e che, di recente, in altre realtà comunali si sono registrate anche affluenze più basse”.