Entro domani il carburante torna in Calabria

85

I rifornimenti sono disponibili in alcune stazioni di servizio della Calabria ma sono destinati ai mezzi di emergenza e di pubblica utilità. I distributori Esso di Catanzaro sono aperti al pubblico anche se si privilegiano comunque prima i mezzi di emergenza. Il provvedimento è stato assunto dalle cinque prefetture della regione per scongiurare il blocco di servizi essenziali, causato dalla protesta degli autotrasportatori che da cinque giorni stanno manifestando lungo le principali arterie della regione per il caro gasolio e per le problematiche della categoria.

Le autobotti di carburante, sotto scorta delle forze dell’ordine, sono pervenute dai centri distribuzione di Taranto e Vibo Valentia. La benzina e il diesel sono destinati, in particolare, ai mezzi delle Aziende sanitarie, a partire dalle ambulanze, ai Vigili del fuoco, alla Sorical, all’Enel e ad altre istituzioni che ne hanno fatto richiesta motivata.

Quella dei carburanti era diventata l’emergenza principale, dopo che i distributori erano stati presi d’assalto dagli utenti ed avevano chiuso, sin dalla giornata di martedì, per avere terminato le scorte. Meno problematico appare, invece, il problema delle derrate alimentari. Da oggi non dovrebbero esserci problemi per i rifornimenti di latte, dal momento che sono in circolazione i camion per la distribuzione, anche questi scortati. Qualche disagio riguarda il mancato arrivo dei prodotti provenienti da fuori regione, così come i prodotti agricoli freschi che non sono stati consegnati a causa dei presidi. La protesta terminerà alla mezzanotte di oggi quando gli autotrasportatori dovrebbero lasciare le zone che sono interessate dalle manifestazioni.