Allarme rosso per la peste suina in Sardegna

139

Allarme degli allevatori isolani per gli ultimi focolai di peste suina nell’isola e la conseguente paralisi delle 15 mila aziende di macellazione e lavorazione di carni sarde. Lo hanno lanciato Copagri, Coldiretti, Cia e Confagricoltura. Dalle 4 organizzazioni di categoria sono arrivate le indicazioni per uscire dal tunnel. Gli obiettivi sono chiari: da un lato interventi per sradicare la malattia e allentare le restrizioni, dall’altro un programma per il rilancio del comparto suinicolo che parta dal bestiame nato e allevato nell’isola.