Una brutta fine per questa povera Italia

Il Presidente del Consiglio Monti si è trovato fra le mani una bella gatta da pelare, certamente una situazione grave la nostra proveniente da un passato fallimentare della politica che fin qui ha governato.

I nostri politici non sono certo da prendere ad esempio e non sono neanche educativi, anzi semmai portarli come esempio ai nostri figli e nipoti di come non bisogna essere.

La loro incompetenza, la loro ingordigia, il loro servilismo. La loro preoccupazione primaria è stata quella di preservarsi un duratura carriera avente come scopo solo: agio e potere.

Di affrontarsi attraverso certi canali Rai in lunghe e noiose serate di fiumi di parole ove era d’obbligo scaricarsi a vicenda le colpe dei fallimenti. Ora questi programmi sono vuoti e forse non avrebbero più motivo d’esserci.

Per troppo tempo ( forse da sempre) questa inutile casta ha pensato di favorire il proprio elettorato elargendo e facendo delle cose che non si sarebbero dovute fare; e così siamo giunti al punto in cui siamo.

Dare tutta la colpa a loro è un grave errore, semmai questo è tutto nostro dato che ogni volta che siamo stati chiamati a votare come tanti pecoroni ci siamo presentati alle urne. Da qualche parte è sancito che il popolo è sovrano…. Di che? Se non viene da questa casta presa in considerazione la volontà espressa dal popolo sovrano attraverso i tanti referendum? E anche quando è accaduto, quella volontà è stata aggirata!

Questa zavorra o tumore che ci portiamo addosso come una casa se n’è guardata bene dall’andare ad indagare ad esempio il motivo per cui per curarsi i denti un cittadino deve chiedere un finanziamento, non si è nemmeno preoccupata di verificare perché costa così caro un atto notarile, così per tante altre cose.

La cosa che più mi preoccupa e forse è un brutto segnale è il fatto che in questo periodo di ristrettezze economiche gli stadi in cui degli imbecilli tirano calci ad un pallone sono pieni come ai tempi d’oro!

Noi, popolo italiano che gente siamo?

Se non siamo capaci di ragionare con la nostra testa?

Se ancora oggi ci lasciamo abbindolare dalle parole di questa casta inutile e farraginosa?

Se non siamo in grado di far sentire la nostra voce?

Se non siamo capaci di guardare là dove sta la verità?

La risposta sarebbe ovvia, la conoscete già e da soli forse rispondetevi.

Ovvio ora quando il Presidente del Consiglio va a toccare certi tasti che faccia male, e questo dolore è poco ce ne vorrebbe di più e forse noi tutti prenderemmo atto che siamo un popolo di “ tarallucci e vino” e a conseguenza questa casta ci sta bene.

Bisognerebbe fare una scolarizzazione morale e bene fa l’Agenzia delle Entrate ogni giorno a proporci il suo spot vomitevole all’ora di pranzo e di cena; come del resto fa pure bene la Rai che dal primo gennaio a pranzo e a cena, o nel corso di qualsiasi trasmissione ci ricorda che gli dobbiamo € 112,00 del canone tv!

Che misera condizione viviamo, e a che schifoso e penoso spettacolo assistiamo!

C’è nell’aria un qualcosa di indefinito forse ingiusto chiamarlo voglia di cambiamento o di ritorno sui propri passi, forse sarebbe il caso di abbandonare il carrozzone della Comunità Europea prima che cada a pezzi  come il muro di Berlino, forse sarà il caso di volgere lo sguardo in un altrove che si chiama Mediterraneo, lasciando le fredde terre del nord  ai francesi e ai tedeschi… che se la vedano loro e che si scannino pure come canazzi per un pezzo di osso.

Non susciterà scalpore ma per noi popolino italiano che viviamo di pettegolezzo, di grande fratello, di isola dei famosi, è giusto ricordare quanto questi della casta si aiutano tra loro, pensate: Nichi Vendola presidente della regione Puglia alfiere della lotta al precariato ha assunto Susanna Napolitano, chi è? Ma la nipote del nostro Presidente della Republik Italianen promuovendola dall’ufficio stampa regionale e stabilizzandola come capo addetto stampa del Presidente della regione con uno stipendio di € 90,000 all’anno, cioè 7,000 € al mese … per curiosità si può sapere per quali qualità nascoste?

Sapete che vi dico? Il lupo perde il pelo ma non il vizio!!  E noi ? Chiaro sotto i pantaloni un bel pannolone!!

 Che Dio ce la mandi buona!!

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin