Lo Stato riconosca le unioni gay parola della Chiesa

79

Lo afferma il vescovo di Ragusa, Paolo Urso, in un’intervista. ”Quando due persone decidono, anche se sono dello stesso sesso, di vivere insieme – afferma – è importante che lo Stato riconosca questo stato di fatto.

Uno Stato laico come il nostro -aggiunge- non può ignorare il fenomeno delle convivenze. Poi la valutazione morale spetterà ad altri”.