Gli Italiani sono anti Europa, lo ammette anche Monti

Finalmente una verità da parte del Premier. Gli italiani stanno sostenendo “sacrifici pesanti” e se l’Europa non darà segnali di ripresa e lavoro in cambio, “si temono proteste anti-europee e anti-tedesche nel mio Paese”. E’ il senso di una intervista ai media tedeschi rilasciata da Mario Monti alla vigilia dell’incontro a Berlino con la Merkel.

E Monti è esplicito. “Proteste contro la Germania, vista come leader dell’intolleranza targata Ue, e contro la Bce. Io chiedo pesanti sacrifici agli italiani, posso esigerli solo in cambio di vantaggi concreti. Noi siamo un paese forte e un’economia che sa essere efficiente, ammiriamo il modello tedesco di economia sociale di mercato, ma al momento il maggiore pericolo per me viene non dalla politica interna bensì dal resto dell’Europa, se non ci capirà”.

Basterà questa “ammissione” per far cambiare “rotta” all’Europa – Germania? O semplicemente sono frasi di circostanza con l’unico risultato che i sacrifici per gli Italiani rimangono e la crisi morde?

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin