Torino e Alessandria contro il Patto di Stabilità

La terza città del Piemonte segue l’esempio del capoluogo e, per il prossimo anno, ha deciso di non rispettare il patto di stabilità. Ad annunciarlo è il sindaco, Piercarlo Fabbio.

Ma ad Alessandria la Procura sta indagando proprio su presunte irregolarità nel bilancio consuntivo del 2010, che fu alterato, secondo l’accusa, per rispettare i parametri del patto. Il ragioniere capo del Comune, Carlo Alberto Ravazzano, è stato arrestato e il sindaco Fabbio indagato.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin