La Francia si prende anche l’Edison

I francesi insieme ai tedeschi hanno “imposto” le dimissioni di Silvio Berlusconi ed affibiato agli italiani il Prof. “dracula” Mario Monti. Ora continuano a spogliare l’Italia delle proprie aziende. In queste ore è toccato alla Edison. Edf ha infatti portato a termine l’accordo con i soci italiani per il riassetto dell’azienda elettrica. Secondo un comunicato ufficiale i francesi avranno infatti il controllo del gruppo italiano.

La decisione arriva dopo un anno di trattative con i soci italiani raccolti in Delmi e guidati da A2A. Agli italiani va invece il controllo della Edipower. In base a questa intesa, Edf acquisirà il 50% di Transalpina energia controllato da Delmi, la holding dei soci italiani, a un prezzo basato su una stima del valore delle azioni Edison a 0,84 euro. Tale acquisizione “è condizionata alla conferma da parte della Consob che il prezzo dell’offerta pubblica d’acquisto obbligatoria risultante non sia superiore a 0,84 euro per azione Edison”. Inoltre, Delmi acquisirà il 70% di Edipower da Edf (50%) e Alpiq (20%), per “rispettivamente 600 e 200 milioni di euro”. Tale prezzo, precisa la nota, “sarà uguale al prezzo pagato da Edf per le azioni Tde, aumentato di 100 milioni di euro”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin