Si è costituito a Soverato il latitante Cristian Giuseppe Pirelli

Si è costituito alla compagnia carabinieri del centro dello Jonio catanzarese il 29enne colpito da un decreto di fermo di indiziato di delitto per il reato di associazione a delinquere di tipo mafioso nell’ambito dell’operazione “Showdown” contro la cosca Sia-Procopio-Tripodi egemone nel Soveratese.

Il giovane, al momento dell’esecuzione dei fermi, era risultato irreperibile poiché all’estero. Pirelli, genero del defunto boss Vittorio Sia in quanto marito della figlia, è stato rinchiuso nel carcere di Catanzaro in attesa dell’udienza di convalida dinanzi al Gip.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin