Minori impiegati e scarsa igiene chiuse 14 attività di cinesi a Firenze

Stranieri senza regole. Imprese prive di ogni minima igiene. Sono queste tante attività condotte dai nuovi ricchi, quegli imprenditori che venuti dalla Cina ora sono entrati nel nostro sistema economico e si stanno radicando. Ma c’è chi ancora prova a contrastarli imponendo il rospetto delle regole ed è successo oggi a Firenze. Grazie alle Forze dell’Ordine che, nonostante i tagli, continuano a fare il loro lavoro a difesa dei cittadini italiani.

I militari hanno trovato topi in tutti i locali, compresi quelli comuni destinati alla preparazione, conservazione e consumo di alimenti ma anche nei luoghi che durante la giornata ospitano i bambini; servizi igienici intasati; escrementi di topi nei frigoriferi, sugli arredi e anche sulla cappa di aspirazione dei fumi.

Questa la situazione trovata dai carabinieri del Nas in un capannone industriale frazionato in più spazi, in via dei Cattani, a Firenze dove hanno la loro sede quattordici pelletterie. Per tutte sospensione dell’attività.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin