Decapitato il clan di Campobello di Mazara arrestato il sindaco

Il Ros stringe il cerchio attorno al superlatitante di Cosa Nostra Matteo Messina Denaro. All’alba è scattata un’operazione che ha decapitato la famiglia mafiosa di Campobello di Mazara in provincia di Trapani, ritenuta una delle ultime roccaforti del ricercato numero uno.

In manette 11 persone, tra cui lo stesso sindaco di Campobello. Al centro delle indagini, avviate nel 2006 c’è uno dei sodalizi più vicini a Messina Denaro, capo indiscusso della mafia trapanese e tra i vertici di Cosa Nostra.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin