Solidarietà all’agente penitenziario calabrese intimidito

Il Movimento Antimafia “Ammazzateci Tutti” esprime pieno sostegno agli uomini ed alle donne del Corpo di Polizia Penitenziaria di Vibo Valentia, e condanna il vile gesto che ha colpito l’intera famiglia dell’Ispettore in servizio presso l’istituto penitenziario di Vibo Valentia. “Gli atti intimidatori risultano in costante aumento, e la continua emergenza all’interno delle carceri rende i pochissimi Agenti di Polizia Penitenziaria un bersaglio facile – scrive al giornale Lia Staropoli dell’esecutivo nazionale – dentro e fuori gli istituti penitenziari.

A pochi giorni dal nostro evento realizzato insieme al Corpo di Polizia Penitenziaria, dove sono stati approfonditi temi inerenti le peculiarità del Corpo ma anche le difficoltà e i rischi, chiediamo maggiore impegno e attenzione nei confronti del Corpo di Polizia Penitenziaria, Uomini e Donne chiamati a sostenere il peso di quella parte di comunità più difficile e pericolosa, con abnegazione e professionalità ma anche con mirabile umanità”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin