Ha confessato Bakary Camara assassino di Rita Morelli

Alla fine ha ammesso di essere lui ad aver ucciso Rita Morelli, l’italiana assassinata mercoledì notte (giovedì in Italia) nella sua abitazione di East Harlem. Si tratta di un uomo di 41 anni, originario del Gambia, Bakary Camara.

Gli investigatori sono arrivati al killer digitando i numeri memorizzati sul cellulare della vittima. La voce di Camara era molto somigliante a quella dell’uomo che aveva segnalato il delitto da una cabina telefonica. Gli agenti hanno tentato di far cadere Camara in trappola, invitandolo, senza successo, a presentarsi in commissariato. Quindi hanno fatto irruzione nell’abitazione dell’uomo, che stava per piantarsi un coltello nello stomaco. “Ha ammesso di aver ucciso Morelli”, ha detto una fonte di polizia.

Anche dall’Abruzzo giunge la conferma dell’arresto dell’assassino di Rita Morelli, la 36enne originaria di Pescara uccisa mercoledì scorso (giovedì in Italia) nella sua abitazione di East Harlem. Secondo quanto si è appreso, sarebbe stato proprio Camara, ancor prima del fidanzato della Morelli, ad allertare le autorità circa la presenza del cadavere nell’appartamento.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin