Le rivendicazioni di Napoli arrivano sul tavolo di Monti

Da sindaco attento alla sua città, una delle realtà metropolitane più importanti dell’Italia, non poteva che attivarsi subito verso il nuovo Governo per ribadire le priorità di Napoli, prime su tutte “la lotta per il lavoro e per il mantenimento di realtà industriali come Ansaldo Breda e Ansaldo Sts”. La richiesta a Monti ed al ministro per lo Sviluppo economico, Corrado Passera, è “di fare qualcosa per il lavoro, per gli imprenditori seri e non per i prenditori”.

Luigi De Magistris in una missiva al Premier Mario Monti sottolinea con somma urgenza l’importanza delle rivendicazioni dei lavoratori della Ansaldo Breda e della Ansaldo Sts, l’importanza delle aziende del settore ferroviario che rappresentano “non lavoro assistito ma il futuro in un momento in cui si punta a potenziare il comparto dei trasporti”.

“Non vorrei – sottolinea – che i lavoratori debbano pagare se Finmeccanica è stato, come appare da quanto emerge sull’inchiesta, un canale diretto del finanziamento illecito dei partiti e della corruzione”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin