Incentivare la ripresa a Catania con agevolazioni fiscali

147

Sgravi fiscali per i commercianti che hanno subito furti con la tecnica dell’auto-ariete e l’istituzione di un tavolo tecnico per il monitoraggio dei prezzi dei canoni d’affitto delle botteghe degli esercizi commerciali della città. Sono queste le proposte per aiutare il settore commerciale cittadino avanzate all’Amministrazione comunale  dal consigliere comunale Manlio Messina (PdL), presidente della VII Commissione consiliare Cultura Sport&Turismo, tramite un’interrogazione e una nota.

“La situazione del commercio cittadino – spiega Messina – è di evidente difficoltà, essendosi innestato sulle problematicità locali l’effetto della crisi economica del Paese e dell’intera Europa, con il risultato di rendere altamente precaria la sopravvivenza di molti esercizi commerciali della città di Catania. Tale fenomeno si manifesta viepiù aggravato nel cuore del centro storico”.

La prima proposta avanzata dal consigliere comunale Manlio Messina riguarda sgravi fiscali, con l’esenzione annuale dalle imposte comunali, per i commercianti vittime di furti con la tecnica dell’auto-ariete: “Purtroppo nella nostra città di Catania negli ultimi tempi si è dovuta registrare una recrudescenza di furti presso gli esercizi commerciali con la tecnica dell’auto-ariete – sottolinea Messina – e i danni economici che i commercianti hanno subito sono ingenti, non solo per la merce sottratta, ma anche per il rilevante danneggiamento dei loro negozi. Per questo motivo ritengo sia doveroso aiutare concretamente i negozianti vittime di questi furti a rimettere in piedi la loro attività, e in questo senso va la mia richiesta all’Amministrazione comunale di prendere in considerazione la possibilità di prevedere per essi l’esenzione annuale dalle tasse comunali”.

La seconda proposta avanzata da Messina riguarda l’istituzione di un tavolo tecnico per il monitoraggio dei prezzi dei canoni d’affitto degli immobili e delle botteghe degli esercizi commerciali della città: “Tra i molteplici interventi di supporto al commercio cittadino che andrebbero individuati – rileva il consigliere comunale – ritengo che uno dei più significativi e di forte impatto positivo nel settore possa essere la convocazione di un tavolo tecnico comunale cui fare sedere, oltre l’Amministrazione comunale, i rappresentanti delle associazioni di categoria, la Confcommercio, la Confesercenti e i rappresentanti dell’associazione dei proprietari di immobili dati in affitto per uso commerciale. Obiettivo del tavolo tecnico dovrà essere quello di studiare un calmiere dei prezzi di locazione degli immobili commerciali e delle botteghe. Essendo l’eccessivo costo dell’affitto uno dei problemi principali di cui si lamentano i commercianti cittadini, segnatamente quelli del centro storico, che sta spingendo molti di essi ad abbandonare le proprie attività commerciali”.

In sede di tavolo tecnico, per invogliare i proprietari degli immobili dati in affitto per uso commerciale ad adottare il calmiere degli affitti, dovrebbe essere avanzata la possibilità per essi di uno sgravio fiscale delle imposte comunali.