Il Carroccio conferma l’opposizione con riserva

99

La Lega Nord per ora dice no al governo di Mario Monti, ma si riserva di valutarlo sulla base del programma. Lo ha detto Umberto Bossi all’uscita dalle consultazioni del capo dello Stato Giorgio Napolitano al Quirinale.

“Ora siamo all’opposizione, poi si vedrà”, ha detto Bossi. La posizione del leader della Lega è apparsa più moderata di quella espressa nei giorni scorsi: “Per ora non lo appoggiamo, del resto non ha bisogno dei nostri voti, i voti ce li ha. Verificheremo il programma di volta in volta”.

Nei giorni scorsi il no del Carroccio al governo Monti era stato secco. “Avremmo almeno voluto conoscere il programma – ha sottolineato il Senatur – per adesso abbiamo detto no, poi vedremo il programma e di volta in volta decideremo qual’è la nostra posizione”. Più volte, rilasciando le sue dichiarazioni alla stampa, il leader del Carroccio ha sottolineato di non conoscere il programma del nuovo esecutivo, per di più “sapendo – ha aggiunto – che le scelte che dovrà fare saranno durissime”.

Sull’allenza con il PdL, il leader del Carroccio poi spiega che “per ora sicuramente il governo Berlusconi ha chiuso. Poi, il futuro è lungo e può capitare di tutto…”. “Noi abbiamo sempre in mente la nostra Padania – scandisce Bossi – dipende da chi ci sta o no. Tutto dipende da quello, da chi nel programma non penalizza il nord, le alleanze dipendono da quello”, conclude.