I risultati ottenuti da Sciarrone per l’ospedale gioiese

Botta e risposta tra amministrazione comunale e consiglieri provinciali sulla questione ospedale a Gioia Tauro e nella Piana. Il fronte del fuoco polemico viaggia sull’asse Rocco Sciarrone, conigliere provinciale e Salvatore Giulio Ranieri, rappresentante nel civico consesso gioiese. Con il secondo che accusa il primo di “totale disinteresse” circa la questione “Ospedale Unico della Piana”.

L’esponente repubblicano evidenza la scarsa informazione del collega Ranieri. “Insieme all’assessore provinciale Domenico Giannetta, abbiamo sollecitato l’Asl per far riaprire la sala operatoria dell’attuale nosocomio gioiese. E per quanto, forse, sia stata poca cosa, abbiamo assicurato la possibilità di un immediato intervento ai casi più urgenti e la normale attività chirurgica”.

Una polemica tutta interna alla coalizione di maggioranza dal momento che Ranieri milita nel PdL e quindi Sciarrone non risparmia il partito di Alfano. “Ad autorevole esponenti pidiellini ci siamo rivolti per presentare una relazione cronologica e dettagliata della vicenda, con tanto di piantina della Piana di Gioia Tauro per dimostrare la baricentricità del luogo inizialmente indicato in località Cannavà rispetto alla nuova indicazione del sito di Palmi. Presto presenterò una mozione in consiglio provinciale, e la cosa non è sicuramente frutto dell’attuale attacco nei miei confronti, ma rientra in quella scaletta di interventi che mi ero prefissato per attirare la massima attenzione possibile sul caso”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin