In Svizzera salone internazionale delle vacanze

La Calabria sbarca al salone internazionale delle vacanze, in Svizzera, grazie al progetto “Ai confini del gusto”. La Labcomm srl, con il patrocinio dell’assessorato all’agricoltura ed alla forestazione della regione Calabria, prosegue quel percorso virtuoso di promozione del territorio che, dopo il successo e gli apprezzamenti ottenuti alla borsa internazionale del turismo di Milano, giunge all’importantissimo evento di Lugano per far conoscere, quale unico network calabrese presente allo stesso salone delle vacanze, le meraviglie, le bellezze e le peculiarità della nostra terra.

E da oggi, lo stand allestito nella città svizzera e tutti i servizi offerti dall’ambizioso progetto di marketing territoriale (al quale hanno aderito numerosi enti ed aziende), potranno essere seguiti in tutto il mondo, grazie alla diretta streaming che dalle ore 10:00 alle ore 18:00, sino a martedì, sarà possibile visionare sul sito internet www.aiconfinidelgusto.com.

“Abbiamo scelto il salone internazionale delle vacanze in quanto riteniamo sia l’appuntamento adatto per presentare il territorio calabrese alle decine di migliaia di visitatori provenienti da Svizzera, Austria, Germania e dal nord Italia” – è quanto sostengono i componenti del Cda della Labcomm.

“Il nostro stand, quest’anno, si presenterà forte di un profondo rinnovamento in termini di qualità: una svolta che comprenderà nuovi allestimenti ed un originale arredamento con richiamo alle nostre bellezze. Saranno proposti pacchetti turistici attraverso momenti di incontro con i visitatori e momenti di business to business, durante i quali incontreremo qualificati professionisti della domanda turistica internazionale, nel corso di appuntamenti di lavoro fissati con largo anticipo”.

Con caparbietà, con impegno e con determinazione, pertanto, prosegue l’opera, senz’altro meritoria, di promuovere la Calabria e spendersi allo scopo di inserirla in circuiti internazionali che potrebbero offrire la possibilità di un concreto e robusto rilancio del settore turistico locale.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin