Anche il Natale nei castelli annullato vittima della crisi

108

Niente finanziamenti e salta la seconda edizione Natale nei castelli, concorso nazionale dei migliori presepi tradizionali.

Non parlare mai di corda in casa dell’impiccato, non andare a chiedere contributi agli Enti amministrativi regionali, provinciali, comunali, in questo periodo. La crisi economica che sta investendo il nostro Paese in questi ultimi anni sta interessando negativamente anche tutte le manifestazioni culturali e sociali a causa dei tanti tagli operati dal Governo Nazionale ai bilanci degli Enti locali.

La seconda manifestazione “Natale nei Castelli” per ammirare l’arte presepistica italiana nei meravigliosi e suggestivi castelli della provincia di Crotone (Crotone, Isola Capo Rizzuto, Santa Severina) non ci sarà. L’evento anche in questa occasione sarebbe stato realizzato dall’Associazione culturale “Pizia”di Nicola De Simone e Federica Schichitano. A convincere gli interessati della riproposizione della manifestazione il successo dell’anno precedente quantificato in oltre settemila presenze soltanto a Crotone, molti delle quali provenienti da altri posti della Regione, che hanno giudicato l’evento interessante e che sarebbero venuti a rivederlo.

Dal versante organizzativo la manifestazione era pronta per essere messa in essere anche il prossimo Natale. Un lavoro non facile giacché, trattandosi d’allestire presepi tradizionali ed a tema con libera espressione, si è dovuto cercare il materiale in giro per la provincia utilizzando mezzi propri ed il tempo libero. Il tutto si è bloccato quando i responsabili dell’associazione si sono rivolti agli Enti regionali, provinciali e comunali per avere il contributo economico. Il concorso assegna ai vincitori dei migliori presepi targhe, somme in denaro, attestati, da qui la necessita di avere a disposizione dei finanziamenti. Gli Enti locali ad oggi non hanno dato nessuna risposta inerente al finanziamento, lo avrebbero dovuto fare i Comuni di Crotone, Isola Capo Rizzuto, Santa Severina, interessati alla manifestazione, prima della fine di ottobre, poiché l’iscrizione al concorso scade il 30 dell’attuale mese.