Natura intorno al Monte San Vicino e concorso per il logo della riserva i premiati

Domenica 23 ottobre al teatro “Mestica” di Apiro, a partire dalle ore 10,30, si svolgerà la cerimonia di premiazione della gara fotografica “Natura intorno al Monte San Vicino” svoltasi nell’ultimo weekend ed organizzata dalla Riserva Naturale del Monte San Vicino e del Monte Canfaito in collaborazione con il Comune di Apiro e il Circolo dell’Acquarella, affiliato a Legambiente. All’iniziativa hanno aderito 25 fotoamatori che hanno percorso in lungo ed in largo il territorio della Riserva ricercando e fotografando luoghi suggestivi, faggi secolari, splendidi panorami ed altro ancora. La giuria ha scelto le tre migliori fotografie. Il primo premio è stato assegnato a Ersilio Barbarossa di Fabriano, il secondo a Danilo Baldini di Cerreto d’Esi ed il terzo a Jessica Rossolini di Poggio San Vicino. A premiare i vincitori sarà il presidente della Comunità Montana di San Severino Marche, Gian Luca Chiappa. Dopo la premiazione gli scatti che sono stati presentati per il concorso, una trentina di foto in tutto, verranno presentati in una mostra che sarà ospitata sempre al teatro di Apiro. Ai vincitori verranno consegnati un buono acquisto da spendere in negozi fotografici specializzati. La mostra sarà itinerante e, dopo Apiro, verrà allestita nei Comuni facenti parte della riserva e cioè Matelica, Gagliole San Severino Marche. In tale occasione verranno premiati anche i vincitori del concorso di idee per il logo della Riserva indetto nell’estate appena passata dalla Comunità Montana, ente gestore della Riserva. E’ risultato vincitore il logo realizzato da Maura Pandolfi e Chiara Ciccolini di Matelica che la commissione ha così giudicato: “Progetto assolutamente originale nell’idea per la armonica fusione dei due elementi che caratterizzano in maniera fondamentale la realtà della riserva”. Secondo classificato è risultato il logo presentato da Roberto Risso di San Colombano Certenoli (GE).  Il concorso prevedeva un premio di mille euro per il vincitore e di cinquecento euro per il secondo classificato. Il logo è costituito dal cartiglio esterno indicato dalla legge regionale mentre le progettiste hanno realizzato la parte identificativa della riserva che è rappresentata da un faggio e dal profilo del Monte San Vicino e del Monte Canfaito, sovrapposti in un’unica immagine, che rimanda alla visione controluce del monte tra i rami dell’albero. Nutrita è stata la partecipazione al concorso di idee che ha visto la presentazione di più di 40 progetti da parte di giovani non solo marchigiani ma di tutt’Italia: dal Veneto alla Lombardia, dalla Toscana, alla Campania fino alla Calabria ed alla Sicilia.

Luca D’InnocenzoLa Scansione.net

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin