Brutto segnale della Curia torinese contro la presunta ideologia di genere

“Apprendiamo con un certo imbarazzo che  la commissione bioetica dell’arcidiocesi di Torino abbia preso posizione contro la proposta di legge regionale presentata dall’ex presidente del Piemonte, Mercedes Bresso, per “la parità di trattamento e il divieto di ogni forma di discriminazione nelle materie di competenza regionale”. Purtroppo però sembra essere in linea con l’arretramento culturale che il nostro Paese sta vivendo. Riteniamo molto discutibile richiedere che l”ideologia del gender” non si traduca in atti legislativi. E’ ideologico invece l’approccio opposto finora praticato nelle istituzioni che non ha permesso al nostro Paese di dotarsi di una legge sulle unioni civili, fanalino in Europa”.

E’ quanto scrive in una nota stampa Monica Cerutti, Sinistra Ecologia Libertà, consigliere regionale piemontese.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin