Maxi evasione fiscale da 5,5 milioni nei guai azienda di Melicucco

139

La Guardia di Finanza di Reggio Calabria ha scoperto un’evasione fiscale di rilevante entità perpetrata da una società, operante nel settore del trasporto merci su strada, con sede nel Comune di Melicucco (RC).

I finanzieri della Compagnia di Palmi, a seguito di un’approfondita attività di verifica fiscale, hanno ricostruito l’effettivo volume d’affari sottratto al Fisco ed accertato la commissione, ad opera dell’amministratore della società, di condotte penalmente rilevanti. Quest’ultimo, peraltro, attraverso la propria società aveva organizzato un notevole commercio di materiale da costruzione senza mai dichiararne l’attività.

Al termine dell’articolata indagine fiscale, sono stati rilevati ricavi non dichiarati e/o non contabilizzati per oltre 4 milioni di euro, iva dovuta per circa 1 milione di euro ed ulteriori imposte (IRAP e ritenute) dichiarate e non versate per oltre 261 mila euro. L’attività di servizio ha, inoltre, permesso di accertare l’utilizzo di fatture per operazioni inesistenti pari a circa 300 mila euro.

L’amministratore della società è stato segnalato alla Procura della Repubblica di Palmi per violazione degli articoli 2, 4, 5, e 10 del D. Lgs. n. 74/2000, ovvero per dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti, dichiarazione infedele, omessa dichiarazione, e occultamento o distruzione di documenti contabili, tutti reati commessi tra il 2006 e il 2010.