Roma Capitale, Andrea Di Stefano picchiato dalla municipale i vigili negano

Giovedì sera, in viale Angelico, a Prati, alcuni testimoni hanno raccontato di aver assistito al pestaggio di un ragazzo di 18 anni fermato da una pattuglia di motociclisti della polizia municipale nei pressi dello stadio Olimpico dopo Roma-Siena. Il protagonista della vicenda è Andrea Di Stefano, 18 anni, arrestato dai vigili con l’accusa di resistenza e violenza a pubblico ufficiale, provvedimento convalidato venerdì mattina in tribunale. Il giovane è stato medicato in ospedale e dimesso con una prognosi di 8 giorni per una ferita al volto. Una donna avrebbe riferito di aver visto due vigili motociclisti che inseguivano e fermavano il diciottenne su uno scooter, lo strattonavano e lo colpivano ripetutamente, usando anche un casco. Un altro testimone avrebbe invece confermato che il ragazzo è stato picchiato da un agente dopo essere stato ammanettato. Immediata la replica di Angelo Giuliani, comandante della Municipale: “Nessun pestaggio anzi ad essere stato aggredito è stato un vigile urbano bersaglio di un pugno in pieno volto. I nostri uomini hanno reagito non stanno lì per farsi picchiare. La verità – aggiunge – documentata da verbali e da atti processuali, è che il ragazzo che viaggiava a bordo dello scooter in viale Angelico, senza patente e ubriaco, ha dapprima inveito contro un signore che portava a passeggio il suo cane, e poi ha aggredito a male parole e minacciato due agenti della Municipale”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin