Vibo Valentia, riduzione canone acqua 2009 ecco i criteri applicati

E’ scaduto martedì  13 settembre il termine di presentazione della domanda per la richiesta della “riduzione canone acqua 2010 causa non potabilità” , che il Comune di Vibo Valentia-Assessorato ai Tributi- ha disposto con apposito avviso pubblico, rivolto ai  residenti di Vibo centro e delle Frazioni di  Piscopio e  di Vena inferiore.

<Per i cittadini virtuosi e zelanti- fa sapere l’Assessore ai Tributi Nicola Manfrida- che hanno presentato regolare domanda entro i termini indicati con apposito avviso, l’indennizzo sarà direttamente applicato in bolletta. Viceversa, tutti quei cittadini che non hanno provveduto a presentare regolare domanda entro il 13 settembre, potranno chiedere la riduzione con la  ricezione della bolletta 2010 a condizione (presupposto insuperabile) che dimostrino la regolarità contributiva relativa agli ultimi 5 anni>

L’Assessore Manfrida, già prima della scadenza dei termini, ha sottoposto la questione al proprio settore dando indirizzo di predisporre tutti gli atti necessari a garantire la possibilità, a tutti i cittadini in regola con i pagamenti, di usufruire della riduzione prevista per il 2010.

A conferma di ciò,  giorno 13 settembre u.s. la Giunta D’Agostino ha licenziato la delibera che dà direttive al Dirigente del Settore 4 di “applicare la riduzione del canone acqua potabile anno 2010 anche ai cittadini che, essendo in regola con i pagamenti, non hanno presentato domanda entro giorno 13 settembre 2011”.

L’Assessore al ramo Manfrida ha inteso ribadire che <chi ha presentato regolare domanda entro il 13 settembre 2011,  sarà destinatario della riduzione in automatico. Gli altri cittadini riceveranno la bolletta, per intero, potendo ottenere la riduzione successivamente a condizione che dimostrino, (come è imposto dalla delibera di consiglio comunale n.1 del 14 gennaio 2011 assunta all’unanimità, e dunque con il voto anche della minoranza), di essere in regola con i pagamenti.

E’ ovvio- ha precisato- che la riduzione riguarderà Vibo centro, Piscopio e Vena inferiore,  località, queste ultime,  interessate dalle ordinanze di non potabilità.
Per i disagi subiti dai cittadini nel 2011, l’Amministrazione D’Agostino, assumerà a breve gli opportuni provvedimenti>.

Quanto sopra è stato oggetto di opportuna e approfondita relazione dell’Assessore Manfrida dinanzi alla VIII Commissione consiliare, in occasione della seduta del 14 settembre 2011.