Vibo Valentia, ancora malasanità Antonella Pungitore perde il bimbo all’ottavo mese

L’ennesimo presunto caso di malasanità si è verificato in Calabria, a Vibo Valentia. Nella giornata di sabato, nel reparto di ginecologia dell’ospedale Jazzolino, Antonella Pungitore, 34 anni di Filadelfia, ha perso il suo bambino all’ottavo mese di gravidanza. Controlli sul feto la mattina non hanno dato preoccupazioni, ma poi in serata è morto. La magistratura di Vibo Valentia ha sequestrato la documentazione medica della donna e aperto un’inchiesta. I familiari della donna hanno presentato una denuncia al comando provinciale dei carabinieri.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin