Michele Affidato il 9 ottobre consegna in Calabria un’opera al Santo Padre

La serata di Gala, organizzata per il 15° anniversario de “Il foglio Italiano”, la rivista degli italiani all’estero, e messa in atto, nel Principato di Monaco, non poteva essere che un grande successo. Il Patron Ilio Masprone, per una “Serata Italiana” veramente d’eccellenza, ha messo a segno un’organizzazione professionalmente di alto livello, sia per la presenza di molti illustri ospiti italiani e monegaschi, sia per la partecipazione dei premiati che hanno contribuito a dare grande prestigio all’evento. Per la realizzazione dei premi è stato chiamato il maestro orafo Michele Affidato che per l’occasione ha predisposto un bassorilievo in argento, sbalzato a mano, raffigurante lo stemma del Principato di Monaco. La manifestazione di premiazione, svoltasi nell’ambito del gran galà nella “Salle Empire” del sontuoso Hotel de Paris, ha visto alternarsi, come insigniti del Premio Montecarlo, il Conte Niccolò Caissotti di Chiusano, presidente del Comitato degli Italiani all’estero, premiato da Antonio Morabito, Ambasciatore d’Italia nel Principato; gli imprenditori: Maria Rosa Ceccon e Gian Piero Mazzetti fondatori della Farmen spa, premiati da S.E. Henry Fissore, Ministro Plenipotenziario di Monaco; l’italo-egiziana Nair la quale, ha ritirato il riconoscimento per la categoria “Rivelazione Artistica Internazionale”, e l’attore Remo Girone per la categoria “Artista Internazionale”, premiato dal Presidente del Parlamento Nazionale monegasco, M. Jean Francois Rubillon. Non era presente alla premiazione Augusto Minzolini, direttore del TG 1, costretto a restare al suo posto in redazione per seguire di persona il delicato e particolare momento della guerra in Libia che sta fortemente impegnando la comunicazione mondiale. Oltre agli illustri premiati erano presenti in sala M. Laurent Anselmi del Dipartimento degli Ordini Cavallereschi di SAS, il produttore cinematografico Angelo Bassi, Donna Fernanda Casiraghi (nonna dei figlioli della principessa Carolina), Gian Paolo Bernini, direttore della Banque Edmond de Rothschild, gli industriali Giorgio Colombo e Riccardo De Caria, l’inviato Speciale di “Striscia la Notizia” Moreno Morello, e la giovane promessa del cinema italiano, la bellissima Tatiana Luter. Grande apprezzamento per le opere date in premio è stato espresso dall’Ambasciatore Antonio Morabito, il quale ha colto l’occasione per rivolgere parole di elogio nei confronti dell’orafo Michele Affidato, anche lui simbolo della Calabria migliore e da esportare. Il Patron del Premio, Ilio Masprone, soddisfatto dei premi realizzati dall’orafo crotonese gli ha riconfermato l’incarico per la prossima edizione. Michele Affidato, non nascondendo la sua soddisfazione, ha dichiarato: ho vissuto due giorni di intense emozioni, non solo perché ho avuto il piacere di conoscere autorità del Principato di Monaco, che mi hanno trattato con cordialità, ma perché ho notato l’apprezzamento per la mia arte evidenziato dagli inviti ad alcune manifestazioni che si svolgeranno nel prossimo anno. Il 2011, per Michele Affidato, è stato un anno di grandi successi. Con le sue opere è stato protagonista di manifestazioni quali il Festival di Sanremo, per il quale ha realizzato il premio per la canzone rappresentante la storia della musica Italiana; Il Magna Grecia Film Festival, con “Le colonne d’Oro”. In quest’ultimi giorni, completata la collezione “Theorema”, ha consegnato uno dei gioielli alla bellissima Isabella Orsini moglie del principe Edouard. Prima della chiusura dell’estate sarà presente con altre sue opere al premio “Isola d’Elba”, ma nonostante i suoi impegni in giro per l’Italia e l’Europa, non ha tralasciato di portare a compimento una particolare opera che sarà consegnata a Papa Benedetto XVI, il 9 ottobre prossimo, in occasione della visita in Calabria nella città di Lamezia Terme (CZ).

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin