Gioia Tauro, Bellofiore verso il monocolore Udc

Cambia nuovamente “geografia” il consiglio comunale di Gioia Tauro (RC). Il gruppo numericamente più consistente, a supporto della maggioranza, è ora l’Udc con 5 membri: Patrizia Cofone (capogruppo), Domenico Cento, Vincenzo Gioffrè, Antonio Iannì, Giuseppe Dato. Questo per effetto dell’adesione del sindaco Renato Bellofiore al partiti d Casini. Sempre in seno alla coalizione che regge il sindaco, il gruppo Cittadinanza democratica è formato da 4 consiglieri: Cristina Tarantino (capogruppo), Salvatore Azzarà, Antonio Longobucco e Carmelo Riotto. E la terza componente è la lista Bellofiore, che esprime 2 consiglieri: Giovanni Laurendi (capogruppo) e Pasquale Ozzimo. Undici più il sindaco 12 quindi gli esponenti di maggioranza, una colazione che potrebbe diventare presto monocolore Udc qualora la lista personale del sindaco ed il movimento civico confluissero nelle file dei centristi spostando l’asse dal centro sinistra al centro. Per la minoranza i gruppi sono quattro: il Pdl formato da 4 con Umberto Pirilli (capogruppo), Rocco Benedetto, Anna Maria Stanganelli e Salvatore Ranieri; Il Partito repubblicano, che alla Provincia esprime il consigliere Rocco Sciarrone, vanta due consiglieri Patrizia Eusapia Ritrovato (capogruppo) e Ivan Spanò. Monogruppi: Insieme per Gioia, Santo Bagalà; Movimento meridionale, Angelo Guerrisi; Movimento Gioia Tauro città vivibile, Nicola Zagarella. Da notare l’assenza sia del Partito Democratico che dell’Idv ma anche di Fli e di Sel, tra le formazioni politiche maggiori su scala nazionale.
Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin