Macerata, per la diciottesima volta ritornano le atmosfere del festival del folklore

Torna a Macerata il Festival internazionale del folklore – Incontro di cultura popolare, giunto quest’anno alla diciottesima edizione, organizzato dall’associazione maceratese Li pistacoppi.  Il festival, inserito dal Comune nel programma di Macerata d’estate 2011, con tappe in vari centri della regione – Staffolo, Mogliano, Cupra Marittima, Morrovalle, Montelupone, Corropoli e Ancona – vedrà sul palcoscenico dell’arena Sferisterio il prossimo 20 agosto, alle 21, ballerini e musicisti che con musiche, danze e costumi tipici delle loro terre daranno la possibilità di godere di uno spettacolo straordinario, ma anche di far conoscere la loro terra ed approfondire gli scambi tra culture ed etnie diverse.   “Una manifestazione di livello internazionale – interviene il sindaco Romano Carancini – che conferma ulteriormente la vocazione della nostra città anche per ogni espressione di conoscenza, ricerca, tutela e diffusione delle più antiche tradizioni del territorio”.  Ospiti della serata, che sarà presentata da Matteo Pasquali, la cantante Serena Abrami  accompagnata al piano dal maestro Mauro Rosati e la Banda musicale l’Esina di Moie diretta dal Maestro Samuele Faini. Molto ricca e variegata è la proposta del festival maceratese, un viaggio che spazia in varie terre del mondo:dalla Nuova Zelanda al Cile, dall’Ecuador all’Ossezia del nord. Garantita naturalmente anche l’esibizione del gruppo maceratese de Li pistacoppi. Una rappresentanza dei gruppi folklorici che partecipano Festival, venerdì prossimo (19 agosto) a mezzogiorno verrà ricevuta in Municipio per il saluto della città.   L’ingresso allo spettacolo di sabato è gratuito. Per maggiori informazioni visitare il sito www.lipistacoppi.it o inviare una e-mail a info@lipistacoppi.it. Nella foto, i rappresentanti dei gruppi folclorici ricevuti lo scorso anno dal vice sindaco Irene Manzi in Municipio.

Luca D’InnocenzoLa Scansione.net