Roma Capitale, i giallorossi puntano Casemiro

LA necessità di acquistare almeno un centrocampista è stata ribadita dal tecnico asturiano al diesse giallorosso. Di centrocampisti, pure per Luis Enrique, ne servono due. Sabatini lo accontenta, per ora, con Bertolacci: promesso al Lecce, l’azzurro Under 21 rimarrà qui almeno sino al 25 agosto, cioè al giorno in cui all’Olimpico si giocherà la gara di ritorno contro lo Slovan. Mossa per tamponare l’emorragia in quel settore. Ma per completare l’organico, la società giallorossa sta forzando i tempi per prendere il giocatore che Sabatini considerà più adatto: è Casemiro del San Paolo. Dopo i discorsi informali con i manager del calciatore nelle settimane passate (gli agenti hanno girato al club paulista un proposta di 12 milioni), nelle ultime ore la Roma ha potenziato l’offerta per il talento brasiliano: 14 milioni più bonus. Il diesse giallorosso si sente forte del sì di Casemiro che spinge con i dirigenti del San Paolo per sbarcare al più presto nella Capitale. Il centrocampista è extracomunitario e quindi c’è da liberare un posto per lui. Ma la soluzione è stata trovata. Perché l’unica vera novità per ferragosto è il tesseramento del centravanti ivoriano Kevin Koffi, 25 anni e passato a gennaio dalla Sanremese al Siracusa: l’attaccante, inizialmente di proprietà del Napoli, sarà subito girato al Royal Boussu Dour Borinag, club belga di seconda divisione. E’ l’escamotage trovato per avere comunque la possibilità di prendere subito un extracomunitario e al tempo stesso per indebolire la posizione di Barusso e Simplicio che chiedono una forte buonuscita per andare a giocare all’estero. Il brasiliano, comunque, tornerebbe volentieri in Brasile, dove però il mercato è attualmente chiuso. Con la rescissione può essere ingaggiato: la Roma sta lavorando in questa direzione. Lo sforzo per Casemiro è insomma ufficiale. Ma se la negoziazione non dovesse decollare, visto che il San Paolo pretende almeno 22 milioni, Sabatini riallaccerà i contatti per Fernando, messo fuori rosa dal Porto. “E’ giocatore forte, efficace” ammette Sabatini. Il brasiliano, anche lui extracomunitario, si può prendere con 10-12 milioni. Più centrale di Casemiro, costringerebbe De Rossi a spostarsi a intermedio: è questo l’unico dubbio. Intanto Luis Enrique continua a parlare con Guardiola per avere in prestito Thiago Alcantara, ora che il Barça avrà anche Fabregas, al quale il giovane centrocampista ha lasciato la maglia numero quattro, accontentandosi dell’11. Ma se ne potrà riparlare solo negli ultimi giorni di mercato perché il club catalano è poco convinto dell’operazione. Osvaldo, non convocato per l’amichevole contro il Real Saragozza e cercato anche dal Tottenham e dall’Atletico Madrid, sta convincendo l’Espanyol ad abbassare le pretese: ballano ancora 4 milioni tra l’offerta della Roma, 13 milioni più bonus, e la richiesta di Condal, presidente del club di Barcellona che ne vuole 17 sempre più bonus. Sabatini è pronto a volare in Spagna per chiudere, ma aspetta anche la risposta del Villarreal per Nilmar. Dovrà arrivare entro 24 ore, cioè alla vigilia del debutto della squadra di Garrido nel preliminare di Champions. “Non cederò nessuno” l’assicurazione di Roig, presidente del Villarreal in un videomessaggio dedicato ai tifosi del club spagnolo, indispettito per il rinvio chiesto della Roma, impegnata in quei giorni nella cessione di Vucinic alla Juve. Dai 14 milioni più bonus di un mese fa adesso si tratta sui 20. La società giallorossa può arrivare a 15. Se riceverà un altro no, chiuderà subito per Osvaldo. Nilmar, extracomunitario, è tesserabile grazie all’operazione Koffi: il diesse giallorosso vuole ingaggiare due attaccanti, ma avrebbe fatto l’operazione proprio per avere subito il brasiliano. Si aspetta solo il sì del Wolfsburg per avere subito Kjaer: il difensore danese è d’accordo con Sabatini da inizio estate. Confermata la formula del prestito oneroso. Ma la Roma punta a spendere ora 2 milioni e l’anno prossimo 7, il club tedesco spera di riceverne subito 3 e nel luglio del 2012 altri 9.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin