Crisi, ennesimo lunedì nero alla Borsa di Milano

Piazza Affari chiude l’ennesimo lunedì nero, perdendo a fine seduta il 2,35% (Ftse Mib), trascinata sui minimi da Wall Street che procede in picchiata dopo il downgrade di Standard and Poor’s. Forti vendite per tutto il comparto industriale, in particolare i titoli del Lingotto (Fiat -8,88% e Fiat Industrial -9,48%) e Pirelli (-10,96%). Scivolano ancora i petroliferi (Saipem -7,10% e Tenaris -7,15%). Così a un’ora dalla chiusura di seduta è arrivata una raffica di sospensioni a Piazza Affari con otto titoli in asta di volatilità: sospesi Mediolanum (-5,23% teorico), Buzzi (-4,09%), Fiat industrial (-10,48%), Exor (-5,64%), Pirelli (-10,96%), Prismian (-7,05%), Tod’s (-7,03%) e Lottomatica (-5,78%). In negativo anche tutte le principali piazze europee: Francoforte perde il 5,02%, Parigi il 4,09%, Londra il 3,39%, Atene lascia sul terreno il 6%.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin