Sagra paesana a San Pietro di Caridà

Domenico Caruso

L’associazione di volontariato “Auser” di San Pietro di Caridà, in collaborazione con l’Auser Territoriale di Gioia Tauro, ha organizzato la “Sagra Paesana” che si terrà il prossimo 8 agosto, dalle ore 20:00, presso i locali dell’ex scuola elementare di San Pier Fedele. Potranno essere gustati piatti tipici della tradizione calabrese, come le “Bavette cu’ stoccu”, “Stoccu frittu e stoccu in umidu con alivi”, “Patati, pipi e melangiani”. La serata sarà animata dal duo musicale Peppe e Fortunato. L’Auser di San Pietro di Caridà, attivo sul territorio dal 1994 quest’anno, grazie anche ai proventi derivati dalla quota del cinque x mille – che i contribuenti hanno scelto di assegnare nella loro dichiarazione dei redditi, ha riattivato l’importante progetto del “Taxi Sociale. Si tratta di un servizio che il direttivo Auser di San Pietro di Caridà e il Presidente, Salvatore Moricca, unitamente all’organismo territoriale del Comprensorio della Piana e alla Presidente Territoriale, Mimma Sprizzi, hanno voluto fortemente rilanciare. Il servizio di taxi sociale, per un paese come San Pietro di Caridà è di vitale importanza, basti pensare ai gravi problemi logistici, che contraddistinguono questo centro della Piana che, oltre ad incidere sulla ormai nota questione economica, impediscono lo sviluppo sociale quanto civile della popolazione e, ancor più grave, impediscono l’accesso alle strutture sanitarie, dunque il diritto a curarsi. Per raggiungere i presidi ospedalieri di Palmi e Gioia Tauro, infatti, è necessario percorrere strade difficilmente praticabili per chiunque e, ovviamente, inaccessibili per soggetti anziani e/o non autosufficienti. I volontari dell’Auser di San Pietro di Caridà si sono, pertanto, impegnati  con decine di interventi supportando, attraverso questo importante servizio, gli anziani e le persone non autosufficienti nell’effettuazione di visite mediche ed esami clinici; mettendo a disposizione automezzi idonei, la copertura assicurativa e tutto il necessario al funzionamento degli stessi e, cosa fondamentale, il proprio tempo e la propria disponibilità. A conclusione  dell’anno sociale, con la speranza di mantenere ed intensificare in futuro questo servizio, i volontari Auser di San Pietro di Caridà hanno organizzato un momento ricreativo e di convivialità, convinti dell’importanza di dare fattivamente il proprio contributo alla comunità di riferimento, anche con iniziative che puntino ad animare la vita cittadina, riscoprendo e valorizzando le proprie tradizioni.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin