Camerino Festival, secondo appuntamento con le musiche del 700 veneziano

Dopo la prima intensa serata di apertura, il Camerino Festival vira verso atmosfere barocche. Lunedì 8 agosto, alle ore 21.15 nella chiesa di San Filippo a Camerino, il complesso d’archi dell’Accademia Bizantina si esibirà nella Cappella Foschi, con alle spalle la splendida tela di Giambattista Tiepolo, in un mirabile connubio tra arte pittorica, musica e devozione. In chiesa risuoneranno le musiche del “Settecento Veneziano” di Galuppi, Vivaldi, Albinoni e Platti; quest’ultimo compositore, fra l’altro, ha molte affinità con il
Tiepolo, poiché entrambi furono alle dipendenze del principe vescovo di Würzburg Johann Philipp Franz von Schönborn. Giovanni Benedetto trascorse l’intera vita a Würzburg, distinguendosi per le sue raffinati doti musicali e la sua abilità sia come compositore che polistrumentista, mentre il Tiepolo affrescò, dal 1750 al 1753, gran parte dei saloni di parata dello stesso palazzo vescovile. L’Accademia Bizantina nasce a Ravenna nel 1983, con l’intento di fare musica “come un grande quartetto d’archi”, con lo stesso impegno, la stessa partecipazione e soddisfazione collettiva.  L’intento comune, in ogni fase del lavoro, è quello di coniugare ricerca filologica e studio della prassi esecutiva su strumenti originali, con un’attenta e rispettosa lettura della partitura, come nella più nobile tradizione cameristica italiana.  Numerose le incisioni per Decca, l’Oiseau Lyre, Harmonia Mundi, Naive, Arts, Denon, Amadeus (premiate da riconoscimenti come Diapason D’Or e Midem), le partecipazioni a trasmissioni e dirette radiofoniche (Radio France, Rai Radio Tre, RSI, WDR) e i concerti nelle più prestigiose stagioni e sale di tutta Europa, Israele, Giappone, Messico, Stati Uniti e America del Sud. Lo Choc du monde de la musique ha premiato l’ensemble di musica antica come miglior gruppo del 2009 e come realizzatore del miglior album. Il gruppo ravennate ha poi vinto nel 2010 il Midem Award, massimo riconoscimento mondiale nella musica classica, con l’album Beetween Heaven and Earth, edito dall’etichetta Naive, confermandosi come uno dei migliori gruppi di musica antica del mondo. Si rinnova, infine, la collaborazione con l’Istituto musicale Nelio Biondi di Camerino con “I concerti delle 7”, divertissements musicali che si svolgeranno presso il cortile della Palma, di fronte al teatro Marchetti alle ore 19 in punto (giorni del 7, 9, 11 e 13 agosto).  La biglietteria del Camerino Festival, sita presso corso V. Emanuele II (ingresso di fianco al Teatro), aprirà nei giorni di spettacolo alle ore 19.30: tel. 0737.636041, info@gmicamerino.itwww.camerinofestival.it.