Marin, Fernandez e Galeano nel mirino della Roma

Siste­mata la questione del por­tiere con l’affidabilità di Stekelenburg, la campa­gna acquisti è più o meno a metà dell’opera. La cessione di Vucinic alla Juventus ha aperto un vuoto davanti. Al momento la Roma può contare su Totti, Borriello, Bojan e Lamela oltre al rampante Ca­prari che ha compiuto 18 anni. Luis Enrique ha bisogno di un al­tro giocatore, magari adattabile a più ruoli, che sia pronto a giocare subito ad alti livelli. Il nome preferito è sempre Nilmar, con il quale esiste un accordo di massima, ma va convinto il presidente del Villarreal che ha promesso ai tifosi di non venderlo. La trattativa non è sta­ta abbandonata, in ogni caso. E’ stata so­spesa. Per questo Sabatini, che ha tra­scorso il sabato nel suo studio di Piazza Cavour, sta sondando altre possi­bilità: oltre a Shaqiri, Douglas Costa e Palacio, che però ha lasciato intendere di volere Genova, è entrato nei suoi pensieri anche Mar­ko Marin, esterno di 22 anni del Werder Brema già nel giro della nazionale tedesca. La zona più sguarnita è il cen­trocampo, dove per il calcio di Luis En­rique l’unico insostituibile è De Rossi (al quale non è stato ancora rinnovato il contratto in scadenza tra 11 mesi). Per il resto l’allenatore ha bisogno di due in­termedi, uno dei quali dovrà essere tito­lare. E’ probabile che arrivi dal merca­to sudamericano, dove Sabatini si muo­ve con cognizione di causa. In Argenti­na è stato seguito Augusto Fernandez, del Velez Sarsfield, apprezzabile perché all’occorrenza può entrare anche nel tridente d’attac­co. Con Ricky Alvarez, poi passato all’Inter, è stato tra i protagonisti del cam­pionato vinto un mese fa. Fernandez costa intorno ai 5 milioni ed è extraco­munitario. Come uno dei preferiti di Sabatini, il serbo Petrovic, del Partizan, ormai vici­nissimo alla firma con il Blackburn. Il sogno sarebbe il brasiliano Casemiro, impegnato come Lamela al Mondiale Under 20, ma su questo giocatore la Ro­ma resta in attesa perché sa che l’Inter è in forte vantaggio: se Branca non chiu­de, Sabatini è pronto a inserirsi. Berto­lacci, intanto, sta per tornare al Lecce in prestito. Infine va rinforzata la dife­sa. Heinze è stato ingaggiato per ag­giungere esperienza al gruppo. E la cop­pia Juan-Burdisso non garantisce piena efficienza, soprattutto per questioni fisi­che. Dunque l’idea è comprare un difensore impor­tante, per il futuro e pure per il presente. Mentre il Wolfsburg ha aperto un’asta per Kjaer, di cui ha chiesto notizie il Ba­yern Monaco, Sabatini ha tra le mani un nome se­gretissimo: brasiliano e comunitario. Nei prossimi giorni deci­derà se presentare un’offerta. In Argen­tina, poi, viene seguito Leonel Galeano (classe ’91) dell’Independiente. Ma non va sottovalutato il mercato spagnolo, il territorio di Luis Enrique. Da lì posso­no spuntare fuori sorprese intriganti.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin