Mesoraca, arrestato Vincenzo Mirante ed un minore per tentata rapina

A Mesoraca, ieri pomeriggio, i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Petilia Policastro (KR) unitamente a quelli della locale stazione hanno tratto in arresto Vincenzo Mirante, 20 anni, con l’accusa di tentata rapina; assieme a lui è stato denunciato per lo stesso reato anche un minore. Nella tarda mattinata, i due giovani, col volto travisato da passamontagna, sono entrati all’interno dell’appartamento di un’anziana donna, tramite la porta d’ingresso lasciata inavvertitamente aperta. Dopo avere legato ed imbavagliato la vittima ad una sedia con del nastro adesivo da imballaggio, provocandole anche alcune escoriazioni, hanno messo a soqquadro, senza asportare nulla, tutto l’appartamento per poi darsi alla fuga per i vicoli circostanti, allarmati dall’avvicinarsi di una persona che stava andando a trovare la signora. La donna è stata poi liberata da alcuni vicini e dai carabinieri subito accorsi. Scattate le ricerche si è arrivati all’identificazione degli autori del gesto, accompagnati in caserma. Al termine degli accertamenti Mirante è stato associato presso la casa circondariale di Crotone ed il minore deferito alla procura per i minori di Catanzaro.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin