Mileto, sequestrati 5 milioni ad Ettore Tassi prestanome dei Pesce rosarnesi

I finanzieri del Comando provinciale di Vibo Valentia hanno sequestrato beni per cinque milioni di euro a Ettore Tassi, 52 anni, di Ricadi, ritenuto un prestanome della cosca di ‘ndrangheta dei Pesce di Rosarno (RC). In particolare, i finanzieri, su disposizione della Procura di Vibo, hanno messo i sigilli ad un terreno edificabile situato a Mileto. Il provvedimento, adottato in via d’urgenza, e’ stato preso in quanto Tassi, sorvegliato speciale di Polizia di Stato, aveva donato il terreno alla figlia, senza comunicare il passaggio alle autorita’ competenti. Un atto che, secondo gli investigatori, potrebbe rappresentare il tentativo di sottrarre fraudolentemente beni nella propria disponibilita’ ad eventuali provvedimenti di sequestro. L’operazione di oggi si inserisce nell’ambito di un’indagine patrimoniale e finanziaria condotta dalla guardia di finanza sui redditi di Tassi in base alla normativa antimafia. Nell’aprile scorso a Tassi erano stati sequestrati beni per quattro milioni e mezzo di euro tra i quali un bar, una villa al mare ed un’automobile di lusso.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin