Roma, auguri a Svevo Belviso vice sindaco ma sempre mamma…

Nella Sala delle Bandiere del Campidoglio, il sindaco di Roma ha presentato la nuova squadra, la sua terza di questo mandato, dopo la bocciatura del Tar. Confermati gli altri assessori tranne l’abbandono del vice sindaco Cutrufo, come ampiamente anticipato sul giornale in cronaca. L’assessore Davide Bordoni avrà anche la delega al Decentramento. Tutto come nelle previsioni. All’ex presidente della As Roma, Rossella Sensi, andrà anche la delega alla moda. La delega al Turismo, assegnata fino a ieri all’ex vice sindaco Mauro Cutrufo, è passata ad Antonio Gazzellone che la eserciterà come delegato e non come assessore. “Stiamo salvando Roma”. Così il sindaco di Roma ha introdotto il lavoro che porterà la nuova giunta fino alla fine della consiliatura. Un lavoro che si concretizzerà in sei punti prioritari. Prima di tutto, la garanzia di un equilibrio di bilancio e il risanamento del debito ereditato perché “è un’operazione che non è ancora terminata» ha spiegato Alemanno. Seconda priorità il completamento della trasformazione del Comune in Roma Capitale “sul quale si impegnerà anche il senatore Cutrufo e entro novembre avremo pronto il II decreto legislativo”. Inoltre bisogna fronteggiare “le emergenze sociali e sostenere il reddito delle famiglie attraverso un piano globale, realizzare un piano biennale straordinario per la manutenzione stradale, il decoro, l’emergenza traffico e le periferie, arrivare al terzo patto per Roma sicura e, infine, promuovere lo sviluppo di Roma Capitale anche in vista della candidatura ai giochi olimpici 2020”. “Al momento della mia prossima candidatura – ha aggiunto il sindaco – metterò nel mio mandato politico e nel programma elettorale le quote rosa. I due nuovi sindaci Pisapia e De Magistris hanno fatto scelte coraggiose sulle donne in giunta, ma perchè appena eletti e su mandato politico preciso. Quanto fatto da loro sarà fatto anche da me nel 2013, ma è difficile fare un cambiamento in corsa”. “Ciò che ho detto al sindaco quando mi ha offerto questa occasione, che io ho accettato con grande entusiasmo e sulla quale metterò il massimo impegno, è che la mia famiglia ha comunque priorità e, per quanto sarà possibile, la mamma la sera starà a casa”. Crescono gli impegni politici per Sveva Belviso, assessore alle Politiche Sociali e ora anche vice sindaco di Roma, e come mamma visto l’arrivo tre mesi fa del suo terzo figlio. Un ruolo di madre che non vuole trascurare ma, ha spiegato Belviso a margine della conferenza che le ha dato l’investitura di braccio destro del sindaco Gianni Alemanno, “tramite me viene dato un riconoscimento a tutto un mondo, fragile, difficile e che io definisco straordinario del sociale”. Quindi, “se da un lato Roma sarà la città dei grandi eventi, le infrastrutture, le opere titaniche, le Olimpiadi – ha detto il neo vice sindaco – dall’altro ci sarà un’attenzione sempre più grande alle Politiche Sociali e le emergenza sociali. Perchè se da un lato c’è lo sviluppo dall’altro c’è il quotidiano: due facce della stessa medaglia che è Roma e che ora il sindaco ha voluto affidare a due donne”. L’ormai ex vice sindaco Cutrufo entra nel PdL. E’ stato nominato dal segretario Angelino Alfano responsabile del PdL per gli enti locali con delega per Roma Capitale. “Alemanno ha proceduto ad un’innovazione della propria giunta, in base a questo abbiamo chiesto al senatore Cutrufo di ricoprire l’incarico di coordinatore agli enti locali del PdL, assieme a Nania e Valducci, ma con una specifica delega a Roma Capitale” ha detto Alfano. “Cutrufo non esce dalla squadra ma cambia ruolo per rafforzare il partito. Noi stiamo salvando Roma, l’abbiamo presa in ginocchio e vogliamo proseguire con questa operazione” ha aggiunto Alemanno.

 

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin