In circolazione le false cipolle rosse di Tropea

Diffidare dalle imitazioni. Personale regionale dell’Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentari del Ministero delle Politiche agricole della Calabria ha sequestrato 23 tonnellate di cipolle di Tropea false. Da quanto ha reso noto l’Ispettorato, il sequestro si è reso necessario in quanto la verifica dell’autenticità non ha trovato riscontro con le indicazioni rilevate dai documenti di acquisto del prodotto. Le cipolle, infatti, che erano di tipo comune, si fregiavano indebitamente di una denominazione riservata alla produzione certificata “Cipolla Rossa di Tropea Igp”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin