Mammola e San Ferdinando, arrestati per droga Cosimo Demasi e Giacinto Papandrea

Due piantagioni di canapa indiana sono state scoperte nel reggino dai Carabinieri che hanno anche tratto in arresto quattro persone. I due campi di droga, per complessive m 377 piante, sono stati scoperti a Mammola e San Ferdinando. Nel primo caso sono stati arrestati Cosimo Demasi, 56 anni, commerciante pregiudicato, e Giacinto Papandrea, di 55, operai forestale incensurato. I militari , nei pressi di una casa colonica situata in contrada Santa Barbara di prorpieta’ di Papandrea, hanno rinvenuto una coltivazione di duecento sessantasette esemplari alti ottanta centimetri. Del campo di droga si stavano occupando i due arrestati, sorpresi mentre lo stavano irrigando. In contrada Focoli’ di San Ferdinando, in un altro campo di droga, i carabinieri hanno arrestato due giovani ventiduenni: Pietro Raso e Salvatore Laruffa. I due giovani sono stati sorpresi in un appezzamento di terreno, il cui proprietario e’ in corso di accertamento, dove avevano messo a dimora centodieci piante di canapa indiana altre due metri.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin