Siracusa, poliziotti prendevano mazzette per evitare i controlli nei locali notturni

Avrebbero imposto il pagamento di 150 euro a manifestazione a organizzatori di eventi in discoteche e locali per prevenire o influire, con la loro presenza, su controlli delle forze dell’ordine e garantire il tranquillo svolgimento della serata .E’ l’accusa contestata dalla Procura di Siracusa a due poliziotti, arrestati per concussione. I due sono molto conosciuti in citta’ e questo, sostiene la Procura, avrebbe messo in soggezione le vittime. Concessi i ‘domiciliari’ ad entrambi.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin