Napoli, falsificavano borse nell’albergo dei poveri

Come base logistica avevano scelto il Real Albergo dei Poveri di Napoli, conosciuto anche con il nome di Palazzo Fuga, in piazza Carlo III. Avevano installato una vera e propria fabbrica di borse contraffatte recanti i marchi di prestigiose griffe di moda come Louis Vuitton, Fendi e Gucci. Nel più grande palazzo monumentale del capoluogo partenopeo, una delle più grandi costruzioni settecentesche d’Europa, era stata impiantata un vera e propria fabbrica del falso dove numerosi lavoratori prestavano servizio in nero con macchinari in grado di agevolare la riproduzione degli accessori in maniera particolarmente fedele. La scoperta è avvenuta grazie all’operazione della Guardia di finanza di Frosinone che ha smantellato una struttura industriale della contraffazione: sotto sequestro sono finite tre fabbriche abusive e video sorvegliate. Due producevano calzature Hogan, una borse Louis Vuitton, Fendi e Gucci. Undici le persone denunciate. I finanzieri hanno sequestrato oltre tredicimila pezzi con firme false. L’operazione è avvenuta tra Cassino, Napoli, Giugliano e Casoria ed è stata coordinata dalla procura della Repubblica presso il tribunale di Napoli nell’ambito di indagini dirette dal procuratore aggiunto Fausto Zuccarelli.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin