Messina, stranieri rapinano violentano e ricattano un italiano

Incredibile. Gli Italiani non sono sicuri più neanche nel loro territorio. Un fatto incredibile, l’ennesimo, si è verificato in Sicilia. Hanno rapinato un uomo, lo hanno violentato e hanno ripreso gli abusi con la videocamera del telefonino con l’intenzione di ricattarlo. Con l’accusa di rapina, estorsione e violenza sessuale sono stati arrestati il cittadino siriano Mahmoud Almohammad, 30 anni, e il tunisino Nizar Mabrouki, 28. La vittima, un messinese, ha fermato una volante della polizia, raccontando di essere stato rapinato da due cittadini extracomunitari che, dopo avere cercato di fare amicizia con lui, lo avrebbero portato in un appartamento e, poi, lo avrebbero minacciato e malmenato, costringendolo a consegnare i soldi che aveva con sé e un’ulteriore somma prelevata dal bancomat. L’uomo ha anche affermato di avere subito una violenza sessuale da parte dei due. I malviventi avrebbero ripreso tutto con il telefonino per ricattare la vittima. Gli agenti sono però subito riusciti a rintracciare gli immigrati e a bloccarli.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin