Vibo Valentia, Saverio Cutrullà riconfermato alla guida della Sezione Metalmeccanica e Installazione

L’elezione degli organi direttivi della Sezione Metalmeccanica e Installazione, ha concluso la stagione dei rinnovi delle cariche associative di Confindustria Vibo Valentia, che ora si appresta ad avviare le procedure per l’elezione del Presidente della Territoriale Vibonese che subentrerà a Domenico Arena, Presidente uscente. Saverio Cutrullà (Vibo Elevators srl) è stato riconfermato per il secondo mandato consecutivo alla guida della Sezione Metalmeccanica e Installazione e sarà affiancato da: AntoninoLa Gamba(La Gamba Serramenti) e Domenico Colloca (Briga Maria) che saranno i Vice Presidenti, mentre a completare il Consiglio Direttivo sono stati eletti Consiglieri i Signori: Salvatore Sinatra (Edil Tecnica Impianti) e Costantino Foti (Sud Edilferro). Il Presidente Cutrullà, dopo aver ringraziato i convenuti per la fiducia accordatagli, traccia un breve bilancio delle attività perseguite nei primi due anni del suo mandato ed illustra quelle che saranno le priorità programmatiche da portare avanti. Sono circa una trentina, dichiara Cutrullà, le aziende che compongonola Sezione Metalmeccanicache, da un punto di vista qualitativo e quantitativo, riveste sul nostro territorio un ruolo importante, sia in termini di occupazione che di valore aggiunto. Abbiamo modo di ritenere che questo settore ricopre un ruolo sempre più incisivo nell’economia vibonese che, per mantenere elevati i livelli di competitività dell’intero comparto, si affida in larga misura alla capacità dell’imprenditoria locale, capace di crescere e di rinnovarsi, perseguendo correttamente la politica dell’innovazione. Tuttavia, continua il Presidente, tutto ciò a volte non basta, nel senso che non è sufficiente ad attenuare le varie problematiche che investono in genere l’economia produttiva della provincia. I problemi che riscontrano le imprese nel loro percorso di crescita sono sempre quelli, atavici, che affliggono la nostra terra, che vanno dalla burocrazia al credito, alla criminalità. Come imprenditori abbiamo una naturale vocazione al rischio, ponderato e pianificato, che è credo, un dato oggettivo ed inconfutabile, ma spesso non viene adeguatamente “apprezzato”, costringendoci spesso a varcare i confini della Regione per avere le soddisfazioni che sappiamo possiamo avere e che soprattutto possiamo costruirci. Siamo altresì convinti, sottolinea il numero uno della Sezione Metalmeccanica vibonese, che spetta a noi predisporre una rete di proposte in grado di dare segnali forti in direzione del cambiamento e dello sviluppo. Soprattutto, spetta a noi in quanto Associazione, il compito di affiancare le aziende e di tutelarle nel “modo di fare impresa”, mettendole in condizioni di poter competere sul mercato ed è questo quello che speriamo di poter realizzare nei prossimi anni del mio mandato.

Corrado Gennaro

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin