Roma, ucciso il figlio dell’ex brigatista Claudio Simmi

Un nome eccellente: Flavio Simmi. E’ questa la persona uccisa stamani al quartiere Prati a Roma, assassinato in strada, raggiunto al torace da sette colpi di arma da fuoco, in via Grazioli Lante. La vittima, figlio di un presunto ex componente della banda della Magliana, era stato gambizzato lo scorso febbraio proprio nella gioielleria di famiglia in piazza del Monte di Pietà. Secondo gli inquirenti potrebbe trattarsi di un regolamento di conti. L’omicidio è avvenuto in pieno giorno alle ore 09:40. Gli assassini, secondo i testimoni oculari, hanno sparato al petto alla vittima, che si trovava in auto, poi sarebbero fuggiti in moto. Sulla vicenda indaga la squadra mobile della Questura di Roma. Il padre di Flavio Simmi, Claudio, titolare di una gioilelleria nei pressi del ministero della Giustizia, venne coinvolto nel 1993, e poi prosciolto, nell’ambito dell’operazione “Colosseo” perché ritenuto collegato al nucleo storico della banda della Magliana. E Roma sprofonda nell’incubo insicurezza.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin