Modugno, si insedia il consiglio comunale

Con la decisione di ieri, presa all’unanimità dai 24 consiglieri presenti, il Comune di Modugno si candida a partecipare all’avviso pubblico regionale nell’ambito del Piano Operativo FESR 2007-13. I Programmi Integrati di Rigenerazione Urbana sono interventi che promuovono parti significative di città e sistemi urbani, per affrontare problemi di degrado fisico e disagio socio-economico. Gli interventi previsti nel DPRU sono sette: Quartiere Cecilia (vie Ancona e Capo Scardicchio, per un importo di euro 200.000); piazza Magna Grecia e lo spazio antistante la Chiesa di Sant’Ottavio, al quartiere Piscina dei Preti, per un importo di ? 300.000; piazza Pio XII, per un importo di euro 550.000; piazza Antonio De Curtis, nei pressi del Quartiere Piscina dei Preti, per euro 187.000; prolungamento di via Ravenna, per euro 250.000); strade e piazze del Centro storico, per euro 850.000; rifacimento delle reti tecnologiche e la ripavimentazione di zone del Centro storico, per euro 1.500.000. “E’ un atto di vitale importanza per Modugno considerato il fatto che l’unica fonte consistente di finanziamenti per i lavori pubblici è costituita dai fondi comunitari – ha sottolineato il Sindaco Gatti nel corso della seduta – perché i minori trasferimenti dallo Stato – circa 400 mila euro quest’anno- ed i vincoli del patto di stabilità interno non ci permetteranno, nel 2011, di fare investimenti nei lavori pubblici”. “Questo è il primo passo all’interno di una programmazione più ampia – ha detto l’assessore all’Urbanistica, Carmine Viola, presentando la proposta di deliberazione – La  deliberazione del Consiglio dovrà essere presentata entro domani alla Regione Puglia.n Questa poi provvederà a stilare una graduatoria provvisoria delle candidature dei Comuni, procedere alla concertazione con essi e quindi assegnare il finanziamento. Ci sarà tempo anche per presentare osservazioni da parte dei cittadini”. In apertura di seduta il Consiglio Comunale ha proceduto alla convalida degli eletti alla carica di consigliere comunale (unanimità con 19 voti a favore). Quindi si è proceduto a sostituire il consigliere Bellomo, nominato vice sindaco con delega alle Attività Produttive, con il primo dei non eletti nelle liste dell’UdC, Pietro Massarelli (unanimità con 24 voti a favore). Il Sindaco Gatti ha poi giurato di “osservare lealmente la Costituzione italiana” e ha comunicato al Consiglio Comunale la nomina della Giunta Comunale, avvenuta con  proprio decreto del 23 giugno. “E’ un momento importante  per la vita della nostra città – ha detto Gatti – in un quadro di recessione economica che colpisce soprattutto le famiglie”. Gatti si è augurato che la minoranza “offra la sua critica costruttiva” e sulla scelta degli assessori ha detto di averla fatta “in piena serenità ed autonomia”. Il consigliere Vasile (Moderati e Popolari), superato al ballottaggio per l’elezione del sindaco dello scorso maggio, ha assicurato che “i provvedimenti che saranno proposti per il bene della città saranno votati anche dall’opposizione”. Vasile ha definito “inciucio” l’accordo stipulato tra Gatti e Bellomo alla vigilia del turno di ballottaggio. Gli altri punti all’ordine del giorno del Consiglio Comunale (elezione del Presidente e del vice Presidente, nomina della Commissione elettorale comunale e individuazione degli organi collegiali indispensabili) sono stati rinviati. Nel corso della seduta, infine, il consigliere Antonello Maurelli, eletto nella lista “Alleanza per Modugno” ha dichiarato di aderire al gruppo “Moderati e Popolari”. I gruppi consiliari del Pd e de “La Puglia per Vendola” hanno nominato i capigruppo. Si tratta, rispettivamente, di Fabrizio Cramarossa e Nicola Scelsi.

Annalisa Pastore

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin