Omicidio Agresta, il conforto nella fede cristiana

Per chi crede il conforto è nella fede soprattutto nei tristi momenti che stanno attraversando la popolazione di Gioia Tauro nel Reggino scossa dall’omicidio di Francesca Agresta, 24 anni appena. La nostra lettrice da Gioia Tauro, Marina Frisina, così commenta l’accaduto: “Se si uccide per la richiesta di denaro ad un padre allora dovremmo essere tutti morti!! UN NOOOOOOOO non era sufficiente??? E cmq non mi pare che fosse un così grave problema!!!! MI unisco alla preghiera….”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin