Gioia Tauro, sul Porto è scontro Cgil PdL

71

“Un noto esponente politico pianigiano, uno dei più impegnati nella destra, ci informa che ad una importante assise nazionale del PdL ha illustrato ai presenti il dramma della crisi del Porto di Gioia Tauro. Presente tra gli altri la Carfagna. Sarei curioso di sapere cosa ha capito la Mara o meglio che farà per i 467 esuberi”. Sono caustiche le parole, rilasciate in esclusiva al nostro giornale, di Antonino Maria Calogero, segretario comprensoriale della Piana di Gioia Tauro per la Cgil, in relazione alle dichiarazioni rilasciate da Giuseppe Pedà, che potete leggere in cronaca, sul Porto e l’impegno diretto nel PdL per evitare la chiusura dello scalo e comunque il forte ridimensionamento.