Milano, Michele Ferrulli muore mentre viene arrestato

Michele Ferrulli, 51 anni, è morto a causa di un malore accusato mentre veniva arrestato da una pattuglia di poliziotti. L’episodio è avvenuto in via Varsavia a Milano. Una chiamata è arrivata al 113 per schiamazzi in strada. Quando gli agenti sono arrivati sul posto hanno trovato tre persone che litigavano accanto a un furgone e uno di questi avrebbe aggredito i poliziotti. Gli agenti avrebbero tentato di arrestarlo, ma il 51enne si sarebbe sentito male. Sul posto sono intervenuti gli operatori del 118. L’uomo è stato trasportato all’ospedale di San Donato, dove è morto poco dopo. Un filmato amatoriale ripreso con un telefonino mostrerebbe quello che i familiari di Ferrulli hanno definito “un pestaggio” delle forze dell’ordine nei confronti della vittima. “E’ stato colpito alla testa”, sostiene il legale della famiglia Ferrulli, l’avvocato Fiaba Lovati. Il filmato (oltre a quello delle telecamere di una farmacia), realizzato da un cittadino, è stato già acquisito dalla Squadra mobile, che procede alle indagini. Dalle riprese si intravede un uomo a terra, dietro a una vettura, e due agenti chini su di lui, uno dei quali parrebbe colpirlo al dorso due volte. La relazione medica dell’ospedale escluderebbe però segni evidenti di gravi traumi subiti. E dalla questura replicano: “Diamo per certo che non è stato picchiato”. In Procura sono comunque attesi a breve alcuni testimoni che potrebbero aiutare a ricostruire ciò che è successo. La stessa Procura ha aperto un fascicolo, per il momento a carico di ignoti, sulla vicenda.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin