Otranto, prima città che introduce la tassa di soggiorno

Otranto e’ tra le prime citta’ che ha deciso di introdurre l’imposta di soggiorno. ”Il fatto di essere tra i primi ad essere in qualche modo costretti all’introduzione di questa nuova imposta – ha detto il sindaco, Luciano Cariddi – non vuol dire che ci entusiasma il ruolo di testimonial di tale nuovo strumento fiscale. Se avessimo potuto fare a meno, lo avremmo fatto volentieri”. Al pagamento dell’imposta e’ associata la consegna della Otranto Card che consente all’ospite di beneficiare, tra l’altro, di visite guidate gratuite alla citta’, sconti sul ticket di ingresso al castello e il noleggio gratuito di biciclette.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin