Campobasso, la fanciulla con le ali

Questo il titolo del volume che è stato pubblicato, su iniziativa del Comune di Vastogirardi, in occasione del centenario del Volo dell’Angelo, un rito rappresentato la prima volta nel 1911, legato al culto della Madonna delle Grazie e diventato nei decenni uno degli eventi più importanti e spettacolari della regione Molise. Autore dell’opera è Mauro Gioielli, uno specialista nel settore demologico dell’editoria celebrativa avendo già dato alle stampe pubblicazioni analoghe, fra cui quelle realizzate in occasione del Bicentenario della Festa di Sant’Anna a Jelsi, dei 200 anni della Festa del Grano a Pescolanciano e della riapertura al culto del Santuario della Madonna di Vallisbona a Roccasicura. “La fanciulla con le ali” è un volume che analizza il rito vastese coniugando perfettamente la scientificità della ricerca con lo stile divulgativo della pubblicazione. Gioielli individua le origini del volo dell’angelo, rintracciandole nei due elementi distintivi delle sacre rappresentazioni d’inizio quattrocento, elementi che sono la “Salutatio Angelica” (ossia i messaggi e i doni che figuranti vestiti da angeli, scendendo dall’alto lungo delle funi, consegnano alla Vergine) e la “Visitatio Mariae” (vale a dire la ricorrenza della Visitazione, che si celebrava il 2 luglio). Ebbene, tali elementi, dopo sei secoli, ancora sopravvivono nella festa di Vastogirardi, caratterizzata appunto dalla fanciulla-angelo (che “volando” offre preghiere, petali e oggetti d’oro alla Madonna) e dalla data celebrativa che è proprio il 2 luglio (a cui si aggiunge, come in molte altre feste, quella della vigilia). La documentazione fotografica è uno dei pregi del libro, che include bellissime immagini d’epoca provenienti dalla collezione privata di Michele Spognardi e dall’archivio storico del Comune di Vastogirardi. Tali foto ripercorrono i primi cinquanta anni del Volo (1911-1961). Una seconda sezione fotografica, invece, propone fantastici momenti delle feste dell’ultimo decennio. Il volume sarà disponibile nei tre giorni di celebrazioni che Vastogirardi si appresta a vivere. La sera del 1° luglio e la mattina del giorno successivo, come da tradizione, ci saranno i Voli degli Angeli, ai quali assisteranno migliaia di persone provenienti da tutto il circondario. Il 3 luglio, inoltre, il paese festeggerà il suo patrono, San Nicola.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin