Andria, città esempio i politici si riducono lo stipendio 70 mila euro reinvestite per la sicurezza

Complimenti agli amministratori di Andria in Puglia. Il sindaco e assessori di centrodestra hanno deciso un taglio del 10% sulle loro indennità affiancati dai 26 consiglieri di maggioranza che hanno deciso di rinunciare al gettone di presenza. La decisione sara’ in vigore dal primo luglio prossimo sino al 31 dicembre e consentira’ di risparmiare 70.000 euro da reinvestire in provvedimenti per la sicurezza in citta’. “Non solo non abbiamo, così come previsto dalla legge nei Comuni con oltre 100.000 abitanti, provveduto all’adeguamento del 20% delle indennità – ha detto il sindaco, Nicola Giorgino – ma abbiamo ritenuto in un momento particolare per l’intero Paese, dare una risposta ai cittadini che chiedono alla classe politica di fare il primo passo, tagliando le indennità ed eliminando i privilegi della politica, sperando di poter essere da esempio anche per altre amministrazioni comunali e per il governo regionale, mentre il governo nazionale sembra accingersi a varare delle leggi in materia”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin